Costanza e il lago: impressioni

L’anno scorso in aereo, tornando  dal viaggio in bicicletta Londra Parigi, a un certo punto abbiamo sorvolato una regione piena di laghi che subito abbiamo associato alla Svizzera. Uno degli ultimi laghi sorvolati però, nella parte nord, aveva una forma strana come un a V che ha suscitato l’interesse di tutti dando inizio ad una sorta di lotteria su quale potesse essere. L’ipotesi che fosse quello di Costanza, anche se era solo in piccola parte nel territorio svizzero, ha trovato poi conferma nella successiva fase di consultazione del globo via internet.
Da quel momento si è cominciato a sostenere l’idea che fosse un bel viaggio per quest’anno. Qualcuno però non era d’accordo di limitarsi a pedalare lungo la circonferenza del lago, Il compromesso a cui si è arrivati è stato quello di unire, alla conoscenza di questi luoghi, una successiva pedalata nel il primo tratto del Danubio lungo il quale la maggior parte di noi aveva già pedalato per migliaia di chilometri.
Il viaggio che vi proponiamo quindi potrebbe essere fatto in un solo giorno ma vi consigliamo di dedicarne almeno due, uno di questi per la visita di Costanza meravigliosa città divisa in due dal fiume Reno.
Konstanz, anche se  prima vista non sembra poi così grande, è una città molto all’avanguardia dal punto di vista culturale (vi è anche una Università, nonchè innumerevoli musei , ma che ancora conserva l’atmosfera  affascinante delle epoche medioevali…
Le numerose chiese, i suoi  bellissimi edifici con le travi a vista, ma anche i palazzi dipinti maestralmente narrano storie della vita ordinaria, come quella rappresentata nella antica Piazza del pesce, ma si  trovano anche importanti aneddoti come la firma di trattati, resse, battaglie, episodi della vita dei re.
Vedrete un posto dove si sta veramente bene.
Il percorso è adatti a tutti anche se non mancano dei saliscendi, facilmente affrontabili (magari a piedi). Se poi seguite il nostro percorso una parte, dei km proposti, la si fa in traghetto per passare da una sponda all’altra.
Buona passeggiata.